Quest’anno il nostro Centro Estivo è molto diverso da quello che molti di noi hanno frequentato e conosciuto. Per seguire correttamente le direttive imposte a causa dell’emergenza Coronavirus, si è dovuto limitare di molto l’attività e soprattutto di non poter dare sufficiente risposta alle attese delle famiglie.

L’equipe educativa non si è scoraggiata e dal 29 giugno due gruppi separati di ragazzi stanno frequentando l’oratorio.

Il nostro Centro Estivo ha una lunga storia che dura da diversi decenni e, perciò nelle prossime settimane vorremmo raccontare il suo cammino, anche per ricordate che state molte le persone che in tutti questi anni hanno dedicato il loro tempo gratuitamente, per rendere piacevole ai bambini e ai ragazzi le giornate al termine dell’anno scolastico.

Ci siamo rivolti perciò a Carla Cividal che da anni ha seguito con la sua costante presenza e determinazione ogni giorno animatori e ragazzi, per sentire dalla sua viva voce quali sono i sentimenti che prova, soprattutto in questo momento in cui nei cortili del nostro oratorio non si sente il solito allegro vociare.

Carla e Lidia , la terza e la quarta da destra, con lo Staff del 2019

«Io non avrei mai pensato di potermi dedicare in toto a questa attività, ma avendo avuto la fortuna di andare in pensione giovane, mi pareva giusto dedicare del tempo alla mia comunità, per questo, quando ventun anni fa, don Beppe mi ha chiesto di occuparmi dell’organizzazione del centro estivo, non ho potuto dire di no! Sono molto felice di aver accettato la sua proposta, vivere in oratorio durante il Centro Estivo è una sensazione bellissima, ti senti giovane e piena di vitalità, vivere con i bambini ed i giovani è un esperienza che ti carica a mille!                

Sono stati anni bellissimi, ho visto crescere tanti bambini, tanti affezionati al nostro oratorio, che sono poi diventati animatori e qualcuno anche staff. Tra l’oratorio di Pianezza e l’oratorio di San Gillio, negli anni scorsi in sette settimane sono passati all’incirca millequattrocento tra bambini e ragazzi. Arrivare in Piazza SS. Pietro e Paolo durante la giornata, era uno spettacolo di colori, voci, musica e movimento.

Purtroppo quest’anno il Coronavirus ha bloccato questa meraviglia, impedendoci di vivere ancora una volta la bellezza dello stare insieme, di andare in gita, di organizzare la festa di mezza estate all’insegna di giochi, balli e cena insieme.

La decisione di non aprire il Centro Estivo ai bambini delle elementari è stata molto sofferta da tutti noi, ma purtroppo non abbiamo potuto fare altrimenti.

Ci auguriamo tutti quanti che il prossimo anno possiamo rivedere il nostro oratorio con tutti i nostri meravigliosi bambini e ragazzi che giocano spensierati!

Vi aspettiamo a braccia aperte, perché ci mancate tanto!»

Ricordiamo che Il Centro Estivo è iniziato il 29 giugno e terminerà il 31 luglio ed è in funzione per i ragazzi dalla prima media alla seconda media dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 14.00 con il pranzo e per i ragazzi dalla terza media alla prima superiore dalle 17.00 alle 20.00 il lunedì, mercoledì e venerdì e il martedì e giovedì dalle 17.00 alle 22.00 con cena compresa.

Lidia Scassa educatrice e responsabile delle attività in Oratorio, ha aggiunto che:

La prima settimana di oratorio estivo ha visto come protagonisti 32 ragazzi di prima e seconda media, 40 ragazzi di terza media e prima superiore e 35 animatori che suddividisi in piccoli gruppi hanno creato laboratori, giochi e balli. 

Il tema della settimana é stato lo STUPORE declinato in:

NOVITÀ: quando vedi qualcosa di nuovo di bello e inaspettato e la prima reazione é stupirti. Ci siamo stupiti del poter di nuovo stare insieme anche se in modo nuovo.

NATURA: ci circonda ed é dono gratuito di Dio. Ce ne siamo presi cura raccogliendo per Pianezza i rifiuti.

SEMPLICITÀ: lo stupore di quanto piccoli gesti, abbracci, sorrisi, vicinanza, presenza degli amici possano farci bene perché sono la vera essenza della vita

SCOPERTA: ricredersi sui pregiudizi e arricchirsi a vicenda con persone diverse da noi, allo scopo di crescere

APERTURA: permettere che gli incontri fatti siano fogli bianchi su cui scrivere con l’altro e insieme a Dio una nuova storia senza che pregiudizi  e preconcetti abbiano la pretesa di saperne già il finale.

Un grazie a tutti gli animatori, a Chiara, Lidia e Adriano che in questo momento stanno prestando la loro opera con dedizione e assoluta attenzione al rispetto delle norme.

Link alla Galleria fotografica:
https://www.parrocchiapianezza.it/centro-estivo-2020/