viceparroco dal 1957 al 1959

Di Nicolao e Anna Ferrera, nato a San Francesco al Campo il 1° dicembre 1930.

Era stato ordinato sacerdote il 28 giugno 1953, giovanissimo (aveva poco più di 22 anni) dal cardinal Maurilio Fossati, del quale don Giovanni ricordava l’affetto e il sostegno.

Nei due anni successivi rimase al convitto della Consolata, dove iniziò il servizio di confessore: i ricordi di quel periodo furono per lui sempre intensi e commoventi.

Arrivarono poi gli anni, dal 1953 al 1963, in cui fu viceparroco a Balangero, a Pianezza, a Torino nella parrocchia del SS. Nome di Gesù: un cammino importante e significativo che lo preparò ad essere nominato parroco a Marentino, nella parrocchia dell’Assunzione di Maria Vergine.

A Pianezza, nel nuovo oratorio, lavorò molto tra e per i giovani, fu ideatore e fondatore del G.S. Lascaris, della Bocciofila oratoriana e di molte svariate iniziative.

Il 24 settembre 1967 fece il suo ingresso come parroco a Santa Croce in Torino. Quel giorno sono iniziati 42 anni di missione a S. Croce, vissuti nella comunione spirituale con tutta la comunità, nella realizzazione di tante opere ricordiamo anche i fondamentali aiuti in Benin ed in Amazzonia), nell’accompagnamento dei fratelli e delle sorelle più fragili con la fraternità, la solidarietà. e la preghiera. . Don Giovanni amava esprimere la sua riconoscenza ed il suo ringraziamento alla comunità. perché  riteneva che il bene non si compia mai del rutto e non si compia mai da soli.

Don Ballesio è morto il 21 gennaio 2015